0 articoli
€ 0,00

Sonda

Un mondo sbagliato

Un mondo sbagliato

Storia della distruzione della natura, degli animali e dell’umanità

Traduzione di Massimo Filippi
BROSSURA - 448 pagine

€ 19,50

Disponibile

Spedito solitamente in 4 giorni (più info)

Hai bisogno di aiuto?

Descrizione

Il disastro sociale ed ecologico in cui siamo immersi discende dall’aver distrutto l’armonia del nostro habitat e la sua straordinaria biodiversità, alterando profondamente il nostro rapporto con essa, con noi stessi e soprattutto quello con gli altri animali.

L’isolazionismo che nel corso dei secoli l’umanità ha stabilito rispetto alla natura  e in particolare verso i suoi abitanti ci ha fatto dimenticare che degli animali abbiamo bisogno «come compagni, come stimolatori di empatia e cura, come strumenti per alimentare e plasmare la nostra mente e come parenti che ci ricordino la nostra vicinanza al resto del mondo vivente».

Il nostro modo di concepirci come dominatori gli uni sugli altri e sulla Natura sta all’origine dell’attuale crisi ambientale e della relazione tra questa e le altre forme di oppressione sociale: la guerra, la violenza sulle donne e la schiavitù intra-umana.

Dettagli prodotto

Isbn: 978 88 7106 761 2
Pagine: 448
Anno pubblicazione: 2015
Collana: Saggi
Formato: cm 13x21, con alette
Rilegatura: Brossura
Traduttore: Massimo Filippi

Lo sapevi che...?

Viviamo in un mondo sbagliato perché nel corso dei millenni abbiamo tradito la nostra essenza animale, biologica e spirituale.

Un’analisi storica dettagliata e convincente di come l’ideologia del dominio si è formata, spaziando dall’antropologia all’ecofemminismo, dai miti classici alla critica della cultura.

Tags: Animali, Empatia, Etico, Etologia, Liberazione, animale, Testimonianza, Vegan

Commenti

0 commenti - accedi o registrati per commentare